Grammofono o comunicatore ispirante?


Ecco un estratto dal libro "Love Management - Lascia un segno del tuo passaggio nel tempo":

Come comunicatori la caratteristica in assoluto più importante che dobbiamo avere essere veri, essere se stessi. Solo così le nostre parole usciranno dal cuore e non dalla costruzione della mente.

Le parole verranno percepite non solo a livello di mente, ma a livello di cuore, a livello di anima. Solo così potremo lasciare un segno nelle persone che durerà nel tempo.

Vuol dire che stiamo comunicando con le tre Intelligenze.

E i nostri interlocutori saranno stimolati a recepire con le tre Intelligenze. Questo significa diventare immortali con le nostre parole.

Ecco perché parliamo di Messaggero e non semplicemente di comunicatore, di oratore, di presentatore. Il Messaggero porta un Messaggio. Un Messaggio importante, qualcosa in cui crede, che sia di valore per la persona che lo riceve.

Molti “comunicatori” sono semplicemente dei grammofoni. Ripetono cià che hanno letto o che hanno sentito ma non è qualcosa che è stato elaborato, sedimentato al loro interno. E gli effetti nel lungo termine si vedono. Velocemente si dissolvono le parole che non hanno un peso e non sono impregnate dell’energia, della forza e della passione che viene dal dentro.

Possono fare un bell’effetto nel breve termine, come la rosa finta, ma successivamente non permetteranno di lasciare un vero messaggio radicato dentro di noi.

E’ come vedere un bellissimo pacchetto regalo, molto curato, col il fiocco grande e prezioso e poi aprendo la scatola ci accorgiamo che dentro non c’è niente.

Pensa a chi fa fatto la storia con le proprie parole, un esempio il famoso discorso pronunciato da Martin Luther King “I have a dream”, che ha fatto il giro del mondo e ha connesso tante generazioni. Ciò che alla fine conta davvero non è tanto il fatto che il suo discorso si ricorda ancora oggi, ma soprattutto perché le sue parole hanno toccato i cuori di tante persone che grazie a lui hanno probabilmente pensato, deciso, agito in modi diversi.

Lui ha continuato a vivere in quelle persone. In questo modo è diventato immortale”. “Immortale….sì, in questo modo è possibile davvero” commentò Chiara con voce sussurrata. Le nostre parole possono toccare i cuori delle persone e possono influenzare le loro azioni. La nostra Missione può così continuare a vivere attraverso di loro. Questo significa diventare immortali.


0 visualizzazioni

Miranda Sorgente & Max Galli - Copyright © 2014. Tutti i diritti riservati. Privacy